TutelaImmobiliare

Assicura i tuoi beni e tutelati per tempo.

Proteggi i tuoi immobili.

Scopri le Soluzioni.

TutelaPatrimonio

Non lasciare che un errore comprometta il tuo futuro.

Tutela Patrimoniale.

Scopri le Soluzioni.

Risanamento Aziendale

Non lasciare che un errore comprometta il tuo futuro.

Tutela Patrimoniale.

Scopri le Soluzioni.

Danno esistenziale: nessuna eredità

La Corte di Cassazione parla chiaro. Il “danno esistenziale” per la morte di un congiunto non passa agli eredi, a maggior ragione se la morte avviene a poca distanza dall’evento che lo ha causato.
Nello specifico i superstiti possono far valere il danno “iure proprio” e non “iure ereditario”.
Che cosa è successo? Dopo due anni dalla sentenza delle Sezioni Unite che metteva ordine in materia di danni esistenziali, si è tornati sulla disciplina (conl’ordinanza della Corte di Cassazione n.25264 del 14 dicembre 2010) con il caso di un automobilista uscito di strada in una curva a causa del fondo stradale reso sdrucciolevole (quindi anche per colpa della vittima) e precipitato in un dirupo a causa di un guard rail non idoneo.
Mentre il tribunale di Asti in primo grado stabiliva concorso di responsabilità al 50% (con un risarcimento alla moglie e alla figlia del defunto di euro 225mila), in appello la liquidazione è stata ulteriormente ridotta con tale motivazione: “essendo la morte sopraggiunta solo mezz’ora dopo il sinistro, senza che l’infortunato riprendesse conoscenza, nulla poteva essere attribuito alle danneggiate a titolo di risarcimento dei danni biologici e morali subiti dal defunto e richiesti a titolo ereditario”.

(Fonte: Il Sole 24 ore)