TutelaImmobiliare

Assicura i tuoi beni e tutelati per tempo.

Proteggi i tuoi immobili.

Scopri le Soluzioni.

TutelaPatrimonio

Non lasciare che un errore comprometta il tuo futuro.

Tutela Patrimoniale.

Scopri le Soluzioni.

Risanamento Aziendale

Non lasciare che un errore comprometta il tuo futuro.

Tutela Patrimoniale.

Scopri le Soluzioni.

Riforma nella trasmissione d’impresa sul modello del trust…

Nel decreto Sviluppo bis del governo Monti si parla di trasmissione d’impresa. Lo scrive il Sole 24 Ore, a firma di Carmine Fotina, in relazione all’ultima bozza letta del decreto, con novità sul pacchetto start up e non solo. Si accenna al temporary manager, previsto attraverso le modifiche al patto di famiglia. Si regola il trasferimento d’impresa con la possibilità di designare l’assegnatario alla morte dell’imprenditore oppure al verificarsi di determinati termini o condizioni, come lauree, raggiungimento di una determinata età, etc. (non ricorda in tutto e per tutto la letter of wishes del trust?). Proprio in questi ultimi casi può scattare l’amministrazione intermedia di un manager che goda della fiducia dell’imprenditore e che potrebbe ricevere istruzioni per l’individuazione del definitivo assegnatario dell’impresa. Sul modello della common law e dei trustees, si disciplina, tra la morte dell’imprenditore e la designazione del beneficiario, il regime proprietario dell’azienda e delle partecipazioni societarie e le obbligazioni di cui il manager sarà onerato. Partecipazioni societarie e loro frutto formeranno patrimonio separato in capo al manager, in modo che i creditori di quest’ultimo non possano promuovere su tali beni alcuna azione esecutiva.

Roma, sabato 29 settembre 2012

Fonte: Sole 24 Ore