TutelaImmobiliare

Assicura i tuoi beni e tutelati per tempo.

Proteggi i tuoi immobili.

Scopri le Soluzioni.

TutelaPatrimonio

Non lasciare che un errore comprometta il tuo futuro.

Tutela Patrimoniale.

Scopri le Soluzioni.

Risanamento Aziendale

Non lasciare che un errore comprometta il tuo futuro.

Tutela Patrimoniale.

Scopri le Soluzioni.

USA: stop alla moratoria, ripartono i pignoramenti delle case

Sebbene qualche settimana fosse entrata in vigore la moratoria per sospendere i mutui, Bank of America e Gmac Mortgage, due tra le principali banche statunitensi, hanno cancellato di fatto questo provvedimento. Infatti la prima ha annunciato il via libera a centomila azioni di pignoramento di case, il secondo Istituto ha invece riaperto un numero non precisato di procedure in tal senso. Ma dopo questa vicenda, sono possibili ondate di multe e denunce anche miliardarie, sia direttamente sui pignoramenti viziati, sia da parte di investitori esposti a obbligazioni legate a mutui con documentazione irregolare.

Bank of America nell’illustrare il suo bilancio trimestrale, dichiara di avere riserve adeguate per sostenere spese legali a riguardo. Insomma la controffensiva delle banche comprende anche dei rischi molto elevati e le stesse sembrano consapevoli di questo pericolo. Infatti la Casa Bianca, in risposta al ritorno dei pignoramenti, ha fatto sapere che perseguirà gli istituti colpevoli di irregolarità. I due organismi federali creati appositamente dal Presidente Obama, hanno avviato delle indagini che si affiancheranno a quelle delle procure di 50 Stati americani.

Tuttavia l’amministrazione di Obama è prudente: fermare del tutto i pignoramenti sarebbe un pericolo per i bilanci dell’alta finanza e per quelli dell’intera economia americana. Il settore immobiliare infatti rischierebbe la paralisi, mentre le abitazioni cadute in mano alle banche sono ancora il 30% del totale. Bank of America per ora sta facendo ripartire i pignoramenti e le aste in 23 stati americani, in quelli in cui è comunque richiesta l’approvazione di un giudice per far scattare l’azione contro i mutuatari insolventi. Gmac ha invece fatto sapere di aver firmato le procedure di pignoramento di almeno 10 mila richieste al mese, senza tuttavia analizzare la veridicità dei documenti.

(fonte: Il sole 24 ore)

Compila il modulo, ti contatteremo noi.

 

Nome e Cognome (*)

Mail (*)

Telefono (*)

Il tuo messaggio